DigitalOcean, un eccezionale servizio di Cloud Hosting, da provare! Inoltre, suggerendolo puoi guadagnare :)

venerdì 26 settembre 2014

Utilizzare gli Hotspot Wi-Fi pubblici in modo sicuro


Utilizzare gli Hotspot Wi-Fi pubblici in modo sicuroSpesso è indispensabile accedere al web dal proprio dispositivo portatile. Ma è sicuro farlo utilizzando gli Hotspot pubblici? E' bene prestare attenzione ed adottare alcune accortezze...
Utilizzare una connessione VPN
Usando una rete pubblica si ha l'incognita che possibili vulnerabilità di tale infrastruttura consentano a terzi di portare a compimento azioni malevole, e tali azioni si concretizzano agendo direttamente sui dati scambiati dalla nostra scheda di rete con infrastrutture remote. Nel momento in cui è attivo il collegamento VPN tra due punti tutti i dati scambiati da tali dispositivi vengono sottoposti a crittografia, quindi anche l'eventuale presenza sulla rete pubblica di un malintenzionato non comporta rischi. Il vantaggio offerto consiste proprio nella possibilità di disporre di un collegamento reso sicuro da tecnologie crittografiche pur utilizzando un'infrastruttura di rete pubblica, ampiamente diffusa e disponibile a condizioni economiche vantaggiose rispetto a altre opzioni dedicate.
Usando una VPN va anche tenuto in considerazione il fatto che - solitamente - navigando sul web il traffico dal nostro PC verrà inviato verso l'altro punto terminale del tunnel, e poi da questo instradato verso la rete internet. In questo modo si sfrutteranno le risorse di sicurezza poste in essere dal fornitore del servizio VPN, forse ben più solide rispetto a quelle disponibili in mobilità.
Uno degli strumenti gratuiti più semplici ed utili è Hotspot Shield scaricabile gratuitamente e di facile installazione. L'utilizzo gratuito impone la visualizzazione di alcune pubblicità durante la navigazione, ma a parte questo fastidio l'utente potrà contare su una protezione VPN in pochi click. Questo strumento offre inoltre la possibilità di selezionare un Paese verso il quale instradare il proprio traffico scegliendo tra IP collocati in USA, Giappone e Australia: il traffico generato dal nostro PC verrà visto da terzi come proveniente da tali aree geografiche e in alcune situazioni questa caratteristica può rivelarsi utile.

Nessun commento:

Posta un commento

DigitalOcean, un eccezionale servizio di Cloud Hosting, da provare! Inoltre, suggerendolo puoi guadagnare :)

Cerca su Wiki

Cerca su Google

Cerca nel Blog con Google